Chef Francesco nell’Alleanza Slow Food dei Cuochi

Da dicembre 2017 chef Francesco è entrato a far parte dell’Alleanza Slow Food dei Cuochi. Una scelta in linea con il profilo e l’approccio della nostra cucina verso materie prime e cultura gastronomica.

Perché l’Alleanza Slow Food?

I cuochi che fanno parte dell’Alleanza Slow Food hanno profili molto diversi tra loro, ma sono accomunati da un’accurata ricerca di materie prime di qualità che siano locali, sostenibili, e di stagione, reperite da produttori conosciuti che coltivano o allevano in un’ottica di ecosostenibilità.

I prodotti usati nelle cucine dell’Alleanza possono essere legati a progetti Slow Food (Presìdi, Arca del Gusto, Mercati della Terra etc.) oppure possono essere produzioni locali virtuose e conosciute personalmente dallo chef. L’impegno costante è però quello di inserire nei propri menù almeno tre prodotti dei Presìdi, privilegiando quelli del proprio territorio e specificando sul menù il nome del produttore, dando visibilità e rilievo ai propri fornitori.

Consulta la carta del nostro ristorante, in aggiornamento stagionale e la mappa dei nostri produttori.

Il decalogo del cuoco dell’Alleanza:

  1. Collabora con i contadini e con gli allevatori che conservano la biodiversità
  2. Riscopri la storia del tuo territorio, e raccontala, ovunque proponi la tua cucina
  3. Compera direttamente dai produttori locali, e pagali il giusto
  4. Scrivi il nome dei tuoi fornitori sul menù e passa il loro indirizzo ai tuoi clienti
  5. Usa prodotti di stagione
  6. Cucina meno carne e, se puoi, scegli animali che hanno vissuto felici
  7. Compra il pesce da pescatori artigianali e privilegia il pesce locale
  8. Sii solidale
  9. Non sprecare il cibo e preoccupati dei rifiuti
  10. Sostieni Slow Food

 

 

Lascia un commento

*